Nuovo concorso Agenzia delle Entrate: requisiti e come partecipare

Informazioni utili e requisiti per partecipare al concorso pubblico dell'Agenzia delle Entrate 2024.
concorso agenzia delle entrate

L’Agenzia delle Entrate ha annunciato l’apertura di un concorso per l’assunzione di Funzionari Risorse Umane nel corso del 2024. Questa iniziativa prevede l’assegnazione di 80 posizioni a tempo indeterminato riservate a laureati. Ecco tutti i requisiti e cosa sappiamo sulle prove.

Concorso Agenzia delle Entrate 2024: le informazioni utili

L’Agenzia delle Entrate ha annunciato un nuovo concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminate di 80 figure da inserire nell’organico delle risorse umane. Il bando non è ancora uscita. a breve sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale nella sezione dedicata ai bandi e ai concorsi pubblici.

Questa opportunità di lavoro rientra nel quadro delle nuove assunzioni previste per il triennio 2024-2026, come delineato nel Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO) dell’agenzia.

I profili richiesti

Le 80 posizioni disponibili sono destinate a funzionari specializzati in selezione, formazione e valutazione del personale. Si ricercano professionisti con competenze specifiche nelle seguenti aree:

  • gestione delle risorse umane
  • individuazione delle necessità formative
  • processo di selezione e sviluppo professionale
  • valutazione del personale e dei processi

Come partecipare al concorso pubblico

I candidati interessati potranno inviare la propria domanda di partecipazione esclusivamente attraverso il Portale InPA. La procedura di candidatura sarà attiva per 30 giorni dalla pubblicazione del bando sul portale e sarà accessibile tramite Spid, Cie, Cbs o eIdas.

I requisiti

Possono partecipare al concorso pubblico dell’Agenzia delle Entrate 2024 i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea in Psicologia, Scienze dell’Educazione, Sociologia, Scienze Giuridiche, Amministrazione e Organizzazione, Scienze Politiche, Scienze Economiche
  • lauree magistrali in Educazione degli Adulti, Scienze Pedagogiche, Gestione Servizi Educativi, Servizio Sociale, Sociologia, Psicologia, E-learning, Comunicazione, Società dell’Informazione, Filosofia, Antropologia, Filologia, Linguistica, Storia
  • diplomi di laurea in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Psicologia, Sociologia, Economia, Scienze della Formazione, Educazione sono considerati validi secondo l’ordinamento precedente al D.M. n. 509/99 o titolo equipollente
Leggi anche...
Le Fonti TOP 50 2023-2024
Speciale legge di bilancio 2024
Approfondimento – Diritto Penale Tributario
Speciale Fisco 2023
I più recenti
Dichiarazione dei Redditi 2024, dal 20 maggio si può accettare
Finom: una rivoluzione nell’accesso finanziario per tutti
Approvato il decreto Superbonus, come cambia il quadro delle detrazioni fiscali
I Le Fonti Awards del 9 maggio incoronano le eccellenze

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito fiscale.