Lombardi Segni e Associati nel concordato di Valtur (oggi T. One)

Lo Studio Lombardi Segni e Associati ha assistito Valtur (oggi T. One) nella procedura di concordato preventivo.

Lo Studio Lombardi Segni e Associati ha assistito Valtur (oggi T. One), società storicamente operante nel settore del turismo, nella procedura di concordato preventivo che è stata omologata dal Tribunale di Milano dopo aver ottenuto il voto favorevole di quasi l’80% dei creditori, soglia molto elevata se si considera che l’astensione non equivale più a consenso a seguito delle recenti modifiche normative.

L’operazione si è caratterizzata per un bilanciamento tra elementi di continuità aziendale parziale (con riguardo ai resort invernali in funzione al momento dell’entrata in procedura) ed elementi prettamente liquidatori, tra cui la valorizzazione del marchio e la conservazione del valore aziendale della maggior parte dei resort mediante il loro tempestivo ricollocamento presso i proprietari e/o operatori terzi.

Lombardi Segni ha agito con un team guidato dal name partner Giuseppe Lombardi e coordinato dal partner prof. PierDanilo Beltrami, con il supporto dell’of counsel prof. Massimo Fabiani, coadiuvati dal partner Daniele Colicchio e dalle associate Elena Guizzetti e Giulia Vettori.

Advisor finanziario dell’operazione è stato lo Studio Ranalli, con un team composto da Riccardo Ranalli, Francesco Palanza, Alessandro Orlandi e Umberto De Franchis.

L’esecuzione del piano di concordato è stata affidata al dott. Andrea Foschi.

Leggi anche...
Le Fonti TOP 50 2023-2024
Speciale legge di bilancio 2024
Approfondimento – Diritto Penale Tributario
Speciale Fisco 2023
I più recenti
Dichiarazione dei Redditi 2024, dal 20 maggio si può accettare
Finom: una rivoluzione nell’accesso finanziario per tutti
Approvato il decreto Superbonus, come cambia il quadro delle detrazioni fiscali
I Le Fonti Awards del 9 maggio incoronano le eccellenze

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito fiscale.